[Nota della redazione: poco dopo la pubblicazione di questo post, lo Stato di New York ha diffuso una serie di dashboard per fornire ai propri cittadini e al mondo una panoramica giornaliera degli ultimi dati sui test e sui casi confermati a livello di Stato e di contea. Questi dati, mostrati anche dal governatore Andrew Cuomo durante i suoi briefing quotidiani, sono diventati vitali per capire come New York sta rispondendo agli sviluppi della crisi. Fai clic qui per vedere le dashboard.]

Probabilmente la necessità di avere dati aggiornati e precisi non è mai stata così fondamentale come adesso o così richiesta dall'opinione pubblica. Con il coronavirus che continua a diffondersi in tutto il mondo, le persone sono alla ricerca di informazioni attendibili. E per garantire l'accesso a tali informazioni, le autorità pubbliche stanno lavorando con rapidità, analizzando i dati a loro disposizione per capire le esigenze ed elaborare le politiche e le strategie di contrasto.

Come sostiene Steven Spano, Regional Vice President for Public Sector di Tableau, oggi i governi hanno una responsabilità maggiore, ovvero quella di essere una fonte di informazioni autorevole. "La verità aiuta a calmare le paure, a raggiungere gli obiettivi, a informare sulle prassi migliori e sulla situazione attuale. Gli Stati", continua Spano, "stanno usando Tableau per analizzare i dati e informare alcune delle decisioni più importanti che abbiano mai preso nell'arco di dieci anni. [Tableau] permette di prendere decisioni migliori", afferma. "Se segui i briefing quotidiani del governatore Cuomo per lo Stato di New York, lo sentirai dire che i dati mostrano un calo del tasso di mortalità (e quindi che le misure messe in atto stanno dando i loro frutti) e permettono di ricalibrare la strategia e rivalutare costantemente la situazione. Ma il punto è: hai i dati giusti? E poi, li puoi aggiornare, analizzare e adattare se noti che qualcosa non quadra con quanto avevi presupposto prima?"

Il team State and Local Government Analytics di Tableau sta collaborando con i governi di tutto il mondo per fornire dati trasparenti e precisi nel pieno dell'epidemia di COVID-19. I governi stanno analizzando continuamente i dati disponibili sull'epidemia da coronavirus e sui suoi effetti per decidere le politiche e le misure di contenimento, come la chiusura di attività commerciali e aziende e le ordinanze di stare a casa. Inoltre stanno comunicando dati importanti ai cittadini affinché siano informati e possano capire cosa sta succedendo intorno a loro.

"Questa è una calamità che continua a diffondersi, seguendo una traiettoria. Ma questa traiettoria è diversa per ogni singola comunità", afferma il dott. Barry Chaiken, medico a capo del team Healthcare di Tableau. "Chi non sa nulla di epidemiologia e medicina, è confuso e non riesce a capire bene cosa succede: quali sono le conseguenze per me? E per la mia comunità, la mia famiglia? È importante che le informazioni ufficiali siano chiare", aggiunge, "per dare risposta a queste domande e far sentire tutti meno minacciati e vulnerabili di fronte a questa sfida in continua evoluzione".

Chaiken, che vive a Boston, ha sperimentato in prima persona quanto sia importante avere informazioni ufficiali precise in tempo reale dopo le segnalazioni di oltre 100 possibili casi di COVID-19 a seguito di un recente evento aziendale tenuto in una sala conferenze di un hotel a Boston. "Onestamente, eravamo tutti spaventati a morte che si sarebbe diffuso a macchia d'olio in tutta la città", racconta. Ma intanto l'amministrazione di Boston aveva creato delle dashboard pubbliche che mostravano i dati sui casi nell'area, così tutti hanno potuto vedere che il picco tanto temuto in realtà non si stava verificando.

Diversi governi degli Stati Uniti hanno messo le dashboard sui dati del COVID-19 a disposizione di tutti in modo che possano esplorarle in autonomia e vedere in prima persona come le decisioni prese siano influenzate dai dati rappresentati. Di seguito sono riportati alcuni esempi di come le autorità stanno usando Tableau per comunicare le informazioni essenziali ai cittadini:

Agenzia Health and Human Services della California

L'agenzia per l'assistenza sanitaria dello Stato della California ha creato due dashboard su Tableau Public: una mostra le statistiche sui casi di COVID-19 a livello di Stato e contee, mentre l'altra mostra i dati sul sistema ospedaliero statale. La California ha giocato d'anticipo nella risposta contro l'epidemia di COVID-19 e il governatore Gavin Newsom è stato il primo a emettere un'ordinanza di isolamento domiciliare valida per tutto lo Stato. Secondo i dati iniziali, questo approccio sembrerebbe efficace per abbassare la curva dei contagi e, in base all'evolversi della situazione, gli amministratori statali potranno utilizzare i dati pubblici per sostenere l'estensione di misure efficaci come il distanziamento sociale.

Come spiega il dott. Chaiken, poter esplorare i dati è fondamentale, in quanto permette di misurare gli effetti delle restrizioni nell'arco di settimane o mesi. "Con i dati possiamo vedere che iniziative come quella della California stanno dando i loro frutti", afferma. "Le persone possono guardare oltre il divieto di uscire di casa, o la sensazione di sacrificare qualcosa, e rendersi conto di svolgere un ruolo attivo in questo sforzo collettivo per salvare vite umane, tra cui la propria. Queste dashboard sono incredibilmente utili per motivare le persone a continuare sulla strada intrapresa. Senza queste informazioni, non vedrebbero i benefici prodotti per sé stessi e gli altri".

Guarda le dashboard qui e qui.

Department of Health dell'Ohio

Nei briefing quotidiani sul COVID-19, il governatore Mike DeWine si serve di una dashboard aggiornata regolarmente per rendere noti gli ultimi numeri sui casi e promuovere cambiamenti di comportamento significativi come il distanziamento sociale. La dashboard, opera del Department of Health dell'Ohio, comprende un modello di previsione realizzato dall'Ohio State University che mostra la traiettoria prevista del virus in Ohio secondo i dati disponibili.


La dott.ssa Amy Acton, direttrice del Department of Health dell'Ohio, mentre illustra la dashboard dello Stato durante i briefing quotidiani del governatore (Foto: ufficio del governatore Mike DeWine).

Il modello mostra chiaramente che senza le misure di contenimento attuate dallo Stato, come l'ordinanza di restare a casa, il picco del virus sarebbe stato molto più grave. Comunicare i dati in questo modo è cruciale per sensibilizzare l'opinione pubblica e ottenere il sostegno per le iniziative di contenimento nel lungo periodo, oltre a ricordare che ognuno deve fare la sua parte.

Guarda la dashboard.

Department of Health del Wyoming

Come la California e l'Ohio, anche il Department of Health del Wyoming ha creato una dashboard in Tableau per tracciare i dati sui casi. Le analisi del Wyoming, però, sono ancora più granulari. Oltre ai dati più basilari come il numero di ricoveri e test positivi, il Wyoming mostra il numero di casi in relazione al rischio di esposizione, ad esempio se una persona ha avuto contatti con un caso noto oppure se ha fatto viaggi interni o all'estero. Inoltre, è presente uno spaccato dettagliato dei sintomi riportati, che vanno da quelli più comuni (tosse) a quelli meno frequenti (dolori addominali).

Il modo in cui le agenzie sanitarie hanno condiviso i dati è "piuttosto un'arte che una scienza", per usare le parole di Spano. "In realtà", aggiunge Chaiken, "decidere quali informazioni rendere note non è molto diverso dal modo in cui i dottori comunicano le brutte notizie ai pazienti".

"Per dare le informazioni, bisogna seguire una strategia precisa; soprattutto quando si tratta di un argomento delicato, bisogna valutare quanto le persone saranno capaci di capirlo davvero".

Guardando i diversi livelli di dettaglio dei dati pubblici presentati dalle agenzie, è chiaro che queste considerazioni sono state fatte a monte, prima di rendere i dati disponibili.

Guarda la dashboard.

Fraser Health Authority (Vancouver, British Columbia)

La Fraser Health Authority, uno dei cinque enti sanitari regionali a finanziamento pubblico nella provincia della British Columbia, ha adottato un approccio leggermente diverso. Invece di usare i dati solo per comunicare con i cittadini, voleva creare un modo per coinvolgerli a contribuire con le loro informazioni. Così, i dirigenti dell'ente hanno collaborato con BizHacks, azienda che organizza hackathon, per creare un portale dove i cittadini possono condividere il loro stato di salute ogni giorno. Possono indicare se sono a casa, in auto-isolamento perché malati, o se stanno rispettando le misure di distanziamento sociale, uscendo di casa per determinati motivi ma mantenendo la distanza di sicurezza dagli altri e seguendo buone pratiche igieniche. Questi dati vengono riportati insieme a quelli sui casi in una mappa creata in Tableau. Il portale è collegato anche a un'altra risorsa, Helping Heroes, dove i cittadini possono chiedere o offrire aiuto. Questa interattività ha reso le persone più partecipi nella gestione della crisi, creando un senso di responsabilità condivisa nei confronti degli altri.

Guarda la dashboard.

Consulta questa visualizzazione su Tableau Public per vedere come le autorità stanno usando Tableau per condividere i dati sul COVID-19:

Guarda la dashboard.

Durante l'epidemia di COVID-19, i dati sono uno strumento cruciale per capire quello che succede ed elaborare le politiche sanitarie. Per maggiori informazioni su dati e coronavirus, visita il nostro Data hub COVID-19.