Ora, in Tableau sono disponibili: relazioni, Metriche, miglioramenti per analisi efficaci e altro ancora

La versione più recente di Tableau è arrivata! Tableau 2020.2 introduce delle novità importanti che aiutano a comprendere i dati e ad arrivare prima alle informazioni. Vogliamo aiutarti a utilizzare i dati per muoverti più rapidamente e prendere decisioni con determinatezza in questo periodo difficile, e continueremo a fornire supporto e innovazione per affrontare il futuro insieme. Esegui l'upgrade per approfittare di queste innovazioni e visita il data hub COVID-19 di Tableau per ulteriori risorse che ti aiuteranno a visualizzare e comprendere i dati nel contesto della pandemia di Coronavirus.

Diamo un'occhiata alle novità più importanti di questa versione:

  • Definisci le relazioni tra le tabelle del database per analisi più flessibili e intuitive.
  • Monitora gli indicatori chiave di prestazione (KPI) della tua azienda ovunque tu sia con la funzione Metriche.
  • Cambia in modo dinamico gli elementi di un set con il controllo dei set e ottieni aggiornamenti dei dati spaziali per migliorare le analisi geospaziali.

Vediamo in dettaglio alcune delle funzionalità più importanti di questa versione.

Definisci le relazioni nei dati per eseguire analisi complesse

Abbiamo migliorato il modello di dati di Tableau con le relazioni, per aiutarti ad analizzare facilmente i dati da tabelle multiple con livelli di dettaglio diversi. A differenza dei join, che creano un output fisso prima dell'analisi, le relazioni combinano tabelle e dati aggregati durante l'analisi, interrogando i dati al livello di dettaglio necessario in base a campi e filtri in una visualizzazione. Con le relazioni è possibile combinare tabelle in tutta sicurezza, perché Tableau le aggrega e le unisce automaticamente per adattarle al contesto dell'analisi, risolvendo così molti scenari di duplicazione dei dati e consentendo di ottenere dati accurati senza che ci si debba affidare ai calcoli LOD (Level of Detail).

Le relazioni aiutano analisti e amministratori di dati a creare origini dati flessibili, rendendo possibili più scenari di analisi. Poiché è possibile preservare lo stesso livello di dettaglio per più tabelle con una singola origine dati, ogni origine dati può aiutare a rispondere a una varietà di domande. Per l'organizzazione questo significa meno origini dati distinte da creare e mantenere.

Le relazioni sono facili da creare. È sufficiente trascinare le tabelle nel canvas quando ci si connette ai dati in Tableau Desktop o nel browser. In molti scenari analitici, utilizzando le impostazioni predefinite per una relazione si ottengono tutti i dati necessari per l'analisi. In alcuni scenari potrebbe essere necessario regolare le impostazioni relative alle opzioni per le prestazioni per descrivere i dati in modo più accurato.

I tuoi dati principali a portata di mano

Le Metriche sono contenuti nuovi che consentono di monitorare facilmente gli indicatori chiave di prestazione (KPI) più importanti per te. Le Metriche mostrano una misura aggregata (come una somma delle vendite) e, facoltativamente, una dimensione di data (come la data di un ordine). Così puoi visualizzare in primo piano i tuoi dati in un formato coerente ed essere sempre aggiornato. È come controllare l'andamento dei titoli azionari. Create partendo da quasi tutte le dashboard di Tableau, le Metriche offrono una visione semplificata dei KPI su più dashboard in un unico ambiente, accessibile sia tramite web che su dispositivi mobili con l'app Tableau Mobile.

Le Metriche sono utili a chi di solito non esegue analisi intense ma utilizza i dati per prendere decisioni e ha bisogno di visualizzare rapidamente i KPI principali. Non è più necessario passare da una visualizzazione all'altra e intervenire sui filtri per vedere i valori più recenti: le Metriche mettono a disposizione un riepilogo dei dati sempre aggiornato e consultabile a colpo d'occhio. Se sei il proprietario di un negozio al dettaglio, è possibile che tu voglia mantenere facilmente accessibili il valore delle vendite giornaliere e l'inventario di tutti gli articoli più venduti.

Agli analisti che devono creare spesso visualizzazioni personalizzate per diversi stakeholder, le Metriche consentono di adattare meglio il loro lavoro nell'organizzazione, aiutando ancora più utenti a ricavare valore dai dati. Creare una metrica è facile, e poiché le Metriche sono un tipo di contenuto che "vive" all'interno dei progetti, gli utenti possono spostarle tra progetti diversi e aggiungerle ai preferiti.

Potenzia l'analisi con nuovi straordinari miglioramenti

Controllo dei set

Stiamo ampliando la gamma di opzioni analitiche di Tableau per potenziare le dashboard e il modo in cui le persone interagiscono con esse. La versione 2020.2 permette di eseguire analisi dei set con la stessa facilità e sicurezza con cui si utilizza un filtro rapido per gestire analisi complesse. Con il nuovo controllo dei set si modificano in modo dinamico gli elementi di un set per mezzo di un'interfaccia rapida, simile a un filtro. Grazie al supporto per la selezione singola e multipla, basta un clic per selezionare o deselezionare gli elementi e controllare quali valori appartengono al set; inoltre queste selezioni fungono da input per i calcoli che consentono di elaborare le visualizzazioni. Ora per gli utenti finali è semplice sfruttare i calcoli complessi già creati dagli autori, per ottenere le informazioni che cercano. Inoltre il dominio si aggiorna automaticamente, quindi i dati visibili nella dashboard sono sempre i più aggiornati.

Vediamo un esempio. La seguente visualizzazione descrive i prezzi medi delle abitazioni in vari outcode (i codici postali) di Londra. La città di Londra è strutturata in cerchi concentrici e i prezzi delle abitazioni aumentano via via che ci si avvicina al centro. Gli outcode con i prezzi più alti sono rappresentati con colori progressivamente più vicini all'arancione. Selezioniamo gli outcode E4, E5 e E6, nella periferia di Londra, per inserirli nel nostro set. In questo modo calcoliamo la media dei loro prezzi, per poi confrontarli con la media del resto degli outcode. È questo il motivo per cui molti outcode appaiono improvvisamente più rossi: hanno un prezzo medio superiore rispetto alle aree esterne che abbiamo selezionato per il nostro set. Potremmo continuare ad adattare gli elementi del set per fare confronti con i diversi raggruppamenti. Questo è solo un esempio di come utilizzare il controllo dei set: prova a immaginare quanti tipi di analisi puoi elaborare!

Aggiornamenti dei dati spaziali

Questa versione introduce anche significativi aggiornamenti per l'analisi geospaziale.

  • Supporto dati spaziali per Oracle: stiamo espandendo le connessioni dei database di dati spaziali di Tableau per rendere più semplice che mai la risoluzione dei problemi riguardanti la posizione. Ora è possibile connettersi a tabelle di Oracle contenenti dati spaziali e visualizzare istantaneamente tali dati in Tableau.
  • Connettore dati web Esri: si può connettere Tableau direttamente ai dati di posizione di Esri semplicemente inserendo un URL di ArcGIS Server o l'URL di un'API di GeoService. Grazie all'aggiornamento automatico dei dati estratti, le visualizzazioni sono sempre aggiornate, per dedicare meno tempo all'acquisizione dei dati e più tempo all'analisi.

Queste sono solo alcune delle novità di Tableau 2020.2. Dai un'occhiata alla pagina delle nuove funzionalità per maggiori informazioni.

Grazie alla community di Tableau!

Sei al centro di tutto ciò che facciamo e la versione Tableau 2020.2 non fa eccezione. Grazie per i continui feedback e suggerimenti, senza di te non saremmo qui. Dai un'occhiata al Forum delle idee per conoscere tutte le funzionalità inserite grazie alle brillanti idee degli utenti come te.

Vogliamo ringraziare anche i numerosi utenti che hanno provato Tableau 2020.2 in beta. Grazie per il tempo e l'energia che avete dedicato ad aiutarci a migliorare questa versione.

Scarica subito l'ultima versione di Tableau e, se desideri partecipare ai futuri programmi beta, iscriviti.

Iscriviti al nostro blog